Stage Linguistici a Salamanca

“Salamanca è una città aperta e gioiosa. Il sole ha dorato la pietra di torri, templi e palazzi, questa pietra dolce e tenera che, ossidandosi, assume il colore ardente dell’oro vecchio. Quando il sole tramonta è una festa per gli occhi…” Miguel de Unamuno, grande filosofo che fu rettore dell’Università di Salamanca.

Salamanca è la capitale della provincia omonima, e si trova nella Comunità Autonoma di Castiglia e Leòn. È attraversata dal fiume Tormes, sul quale si trova il Ponte Romano della città. È storicamente detta anche “Roma – La Chica”, per il fatto di essere costruita su tre colli (quelli di Roma sono sette).

salamanca
“Quien quiera aprender, que venga a Salamanca” – “Chi vuole imparare venga a Salamanca”: Salamanca è una città universitaria per eccellenza e questo lo confermano anche alcuni dati statistici.Infatti, la città conta 160 mila abitanti da Settembre a Luglio, che si riducono a 70 mila da Luglio ad Agosto: la differenza è data dai tantissimi studenti che vi vivono durante la maggior parte dell’anno.

La sua università è la più antica della Spagna e venne fondata dal Re Alfonso IX nel 1218; così come la città stessa, ha raggiunto il suo momento di massimo splendore nel XVI secolo, splendore dovuto soprattutto al prestigio dei professori dell’università.

Le Escuelas Mayores, nell’edificio principale dell’Università, conservano ancora la facciata del 1534, in stile plateresco. Nella facciata sono ancora presenti gli stemmi dei re cattolici Ferdinando e Isabella, che finanziarono i lavori e anche uno dei simboli della città: una rana raffigurata sopra un teschio. Le dimensioni della rana sono molto piccole ed è quindi molto difficile individuarla: una recente leggenda popolare narra che porti fortuna a chi riesca a vederla senza nessun aiuto: o potrà sposarsi entro un anno, o ritornerà a Salamanca, o supererà tutti gli esami. In passato,questa rana era invece un simbolo negativo, associato al peccato e al diavolo.

L’università di Salamanca fu importantissima in Europa per la diffusione della cultura araba e vi studiarono personaggi che in seguito divennero famosissimi: Miguel de Cervantes, autore del Don Chisciotte, e Hernan Cortés, conquistatore del Messico e dell’Impero Atzeco.

A Salamanca si ricordano alcune antiche tradizioni studentesche: una delle più conosciute tra gli studenti è la tradizione dell’aquila. Gli studenti che superavano l’esame di dottorato potevano dipingere su un muro dell’università un victor rosso, simbolo di vittoria: dopo la prova d’esame, se superata, iniziavano i festeggiamenti e il neo dottore imprimeva un’aquila sul muro, con il sangue di un toro appositamente ucciso per questa occasione.

Dal punto di vista architettonico e culturale la città offre molto ai suoi visitatori, a partire dalla Cattedrale Nuova, la “Catedral Nueva” ( 1513-1733) e quella Vecchia, la “Catedral Vieja” (XII-XIV secolo), con una torre lanterna, detta Torre del Gallo. La facciata della Cattedrale Nuova si distingue per delle particolarità: troviamo raffigurati, infatti, in un bassorilievo, un astronauta e un dragone che tiene un cono gelato; sono stati aggiunti durante i recenti lavori di restauro e sono solo dei giochi degli odierni restauratori, non c’è niente di simbolico in queste immagini. Importante sapere che le due cattedrali sono molto vicine all’Università e sono comunicanti tra di loro.

Due dei palazzi più belli della città sono il Palacio de Monterrey, palazzo rinascimentale e la Casa de Las Muertes, residenza aristocratica civile del 1500. Il nome di quest’ultima è forse dovuto al fatto che nella facciata sono presenti dei teschi, ma una leggenda racconta che derivi invece da vari delitti e duelli per la conquista del cuore di una donna; Salamanca è piena di storie, misteri e leggende come questa.

A Salamanca, ci sono molte viuzze strette e tortuose che danno poi luogo alla Plaza Mayor, il cuore della città: è una splendida ed enorme piazza barocca, realizzata tra il 1729 e il 1755 per volere di Filippo V, circondata da bei palazzi a portici, tra i quali spicca l’Ayuntamiento, il municipio. Questa piazza è il luogo ideale per i giovani studenti di Salamanca: qua si possono incontrare e passare belle serate negli innumerevoli bar all’aperto e nelle varie terrazze-caffè.                                             La piazza è il posto perfetto per “tapear“, ovvero l’uso comune spagnolo di fare tardi chiacchierando e mangiando assaggini, le cosiddette “tapas“. I locali più famosi sono il “Novelity“, il caffè preferito da Unamuno, “Las Torres“, il caffè più raffinato e il caffè “Cervantes“, il locale più amato dagli studenti.

Molto bella da vedere è anche la “Casa de las Conchas” (Casa delle Conchiglie), costruita nel 1493 come simbolo dei pellegrini di Santiago de Compostela in Galizia: infatti la tradizione dice che si deve portare con sé una conchiglia nel cammino di Santiago de Compostela. Il palazzo presenta un reticolato di conchiglie in pietra sulla facciata e inizialmente era un edificio privato; oggi, dopo un lungo restauro nell’anno 1993, è sede della biblioteca cittadina.

L’atmosfera che si respira a Salamanca è vivace e festosa.

Nel 1988 Salamanca è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed è stata Capitale Europea della Cultura nel 2002. La città è una vera festa per gli occhi. La particolarità e la bellezza dei monumenti è da ricercare nella materia prima usata per la loro costruzione: la pietra tenera e dorata di Villamayor, che ricorda il lavoro degli argentieri, i cosiddetti “plateros“. Questo stile è quindi stato chiamato plateresco, ed è lo stile tipico della città.

Un soggiorno linguistico a Salamanca è perfetto per approfondire la conoscenza dello spagnolo in una città dove non ci si annoia mai.


DESTINAZIONI DEI NOSTRI STAGE LINGUISTICI:

Per tutte le informazioni e i costi degli Stage Linguistici all’estero contattateci via e mail o chiamateci presso i nostri uffici tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 20.30.

Centro Soggiorni Studio
STAGE LINGUISTICI aLL'ESTERO Via Alcide De Gasperi 5
07100 Sassari
Tel. 079.275035
Fax. 079.9941541
 
Email:

Copyright ©2010 - 2017 Centro Soggiorni Studio - Via De Gasperi 5, 07100 Sassari - Tel 079.275035 | Fax 079.9941541 | email: